Nastri d’Argento 2013

Secondo anno di collaborazione con i Nastri D’Argento a Taormina per il Consorzio Gruppo Eventi.

 
Festa del cinema da Taormina. 

Pioggia di Nastri d’Argento anche in tv, con interventi irresistibili sabato 13, su RaiUno alle 23,25 dal Teatro Antico di Taormina: Cesare Cremonini intona Amor mio, e Gianni Morandi, che con lui ha vinto il premio dei giornalisti per la migliore canzone cinematografica dell’anno, per ricordare, a sorpresa, Lucio Dalla fa cantare Caruso anche al pubblico sulle gradinate.

Duetto di Carlo Verdone e Sabrina Ferilli, premiati come attori non protagonisti dell’anno per La grande bellezza,poi con il fratello Luca, Carlo regala al pubblico del Teatro Antico una “mitragliata” di aneddoti sul suo mito, il grande Alberto Sordi, al quale ha dedicato proprio quest’anno un documentario ricco di piccole scoperte.
Sfilano – nello speciale sui Nastri curato dai Giornalisti Cinematografici- tutti i vincitori di quest’edizione, da Valeria Golino, sul palco con Riccardo Scamarcio, come migliore regista esordiente (Miele) ad Alessandro Gassmann Premio Hamilton beìhind the camera per Razzabastarda, consegnato da una splendida “madrina” comeValentina Lodovini, a Maria Sole Tognazzi, regista della migliore commedia Viaggio sola (e personaggio dell’anno Persol-Nastri d’Argento), agli attori Jasmine Trinca (premiata per Miele e Un giorno devi andare), Aniello Arena, l’attore scoperto nel laboratorio della casa penale di Volterra, miglior protagonista per Reality di Matteo Garrone, Francesca Neri (Premio Cusumano-Nastri d’Argento per la commedia), Tea Falco (Nastro speciale Bulgari 2013), Filippo Scicchitano e Rosabell Laurenti Sellers, i più giovani di tutti, vincitori del Premio Guglielmo Biraghi per gli esordienti, assegnato dai giornalisti insieme all’Agenzia Nazionale per i Giovani.
 
previous arrow
next arrow
Slider
 
Gran finale con i sei Nastri vinti da La migliore offerta con l’applauso più caldo della serata condiviso dal miglior regista 2013, Giuseppe Tornatore, e dal Maestro, Premio Oscar®, Ennio Morricone, vero recordman del premio, con ben 10 Nastri vinti nella storia del suo rapporto con la musica per il cinema.
 
Omaggio al Gattopardo e al più grande cinema siciliano, infine, con il celebre valzer ispirato al film, interpretato questa volta, dai giovani allievi attori del Centro Sperimentale di Cinematografia, la Scuola Nazionale di Cinema. Una serata in collaborazione con Taormina Arte, realizzata dalSngci con la regia di Giovanni Caccamo curata e condotta in prima persona dal Teatro Antico da Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani che assegna i Nastri, consegnati sul palco da altre “firme” del Direttivo Sngci, fin dal 1946.
Premio di interesse culturale nazionale, i NASTRI d’ARGENTO, quest’anno alla 67.ma edizione, sono una produzione del SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani realizzata con il sostegno del MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Direzione generale per il cinema, main sponsor BNL- Gruppo BNP Paribase quest’anno di Bulgari, Persol, Hamilton, Cusumano, Parisi, Art HairStudios partner Wella Professional e, ancora,Istituto Luce Cinecittà e Cubovision la tv on demand di Telecom Italia. La serata di premiazione è realizzata in collaborazione con Taormina Arte e con il sostegno della Regione Siciliana (Assessorato Turismo,Sport,Spettacolo) Sensi Contemporanei, Sicilia Film Commission e DPS (Dipartimento Sviluppo e coesione economica).
 
I Nastri vengono assegnati dal 1946, votati da un notaio, dai giornalisti cinematografici iscritti al SNGCI.Il Direttivo Nazionale è attualmentepresieduto da Laura Delli Collie composto da: Fulvia Caprara e Franco Mariotti (vicepresidenti), Romano Milani (Segretario generale), Maurizio Di Rienzo, Paolo Sommaruga, Fabio Falzone, Arianna Finos, Francesco Gallo, Miriam Mauti e Emanuela Castellini (con Mario Di Francesco, già Presidente) Collegio dei Sindaci Antonella Amendola (Presidente), Susanna Rotunno e Annamaria Piacentini.

Related Post